Senza parole ma con la rabbia dentro.

il

“L’ho uccisa a coltellate e poi ho bruciato il suo corpo quando era ancora viva”. Sono le notizie come questa di Corigliano Calabro che ti lacerano dentro. Perché ad un gesto del genere non c’è scusante. Nessuna scusante. Nemmeno la gelosia. Nemmeno il possesso. Sicuro. Nemmeno l’amore. Anzi, meno che mai l’amore. Perché l’amore è altra cosa. Purtroppo non lo insegnano a scuola, l’amore. Solo la vita te lo può insegnare. Ma certo si potrebbe insegnare il rispetto di genere, il rispetto di sé, il valore del riconoscere l’altro come un altro sé stesso. Ma la scuola non può da sola. No, occorre un’azione globale iniziando da noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...